Ti trovi qui:

Home » News » Linee guida e buone prassi: la valutazione dei rischi nelle PLE

Linee guida e buone prassi: la valutazione dei rischi nelle PLE

Un documento Inail riporta indicazioni e buone prassi per l’uso delle piattaforme di lavoro mobili in elevato nei cantieri temporanei o mobili. Gli elementi da considerare nella valutazione dei rischi.

Indispensabile resta la consultazione del manuale del costruttore della macchina da valutare e che gran parte dei rischi da tenere in considerazione sono collegati alla “tipologia di lavoro effettuato con l’utilizzo della piattaforma di lavoro, l’ambiente di lavoro dove si va ad operare ed altri aspetti quali temperatura ambientale, luminosità ecc”.

I principali rischi da valutare e le relative misure di prevenzione dovrebbero essere:

  • rovesciamento e ribaltamento – misure di prevenzione: “verificare le condizioni e portata del terreno, non superare la portata della piattaforma, non superare l’inclinazione massima ammessa del carro, utilizzare correttamente gli stabilizzatori, rispettare il diagramma di lavoro, impedire il contatto con mezzi in movimento, verificare le condizioni del terreno prima di effettuare la traslazione, non utilizzare la macchina in presenza di vento oltre la velocità massima ammessa dal costruttore ecc.”;
  • investimento e schiacciamento di persone – misure di prevenzione: “delimitare l’area di lavoro, utilizzare segnaletica di sicurezza, prima di effettuare manovre verificare che non vi sia presenza di persone nell’area di manovra, effettuare la traslazione a velocità ridotta”;
  • elettrocuzione per contatto con linee elettriche aeree – misure di prevenzione: “rimanere a distanza di sicurezza da linee aeree in tensione che possono interferire con i movimenti del braccio, se necessario far disattivare la linea”;
  • caduta del carico e di materiale dall’alto e proiezione di materiale – misure di prevenzione: “posizionare correttamente attrezzature e materiali all’interno del cestello”;
  • caduta dall’alto dell’operatore – misure di prevenzione: “utilizzare dispositivi di protezione anticaduta e ancorarli al punto predisposto in piattaforma, non arrampicarsi sui parapetti del cestello; non utilizzare scale o altri dispositivi per aumentare l’altezza di lavoro”;
  • uso improprio del mezzo – misure di prevenzione: “utilizzare la macchina come prescritto dal costruttore. Impedire l’utilizzo a personale non autorizzato; solo lavoratori autorizzati e formati possono utilizzare la macchina”;
  • urti, colpi, impatti, compressioni, cesoiamento e schiacciamento – misure di prevenzione: “rimanere a distanza di sicurezza dagli organi in movimento, non sporgersi dal cestello in fase di movimentazione”;
  • interferenze con altre macchine e attrezzature in cantiere – misure di prevenzione: “impedire che mezzi in movimento interferiscano con la macchina, impedire che bracci meccanici, gru e carroponte in movimento interferiscano con l’area di lavoro della macchina”;
  • indotti da malfunzionamenti – misure di prevenzione: “effettuare i controlli previsti prima di ogni utilizzo, effettuare la manutenzione come previsto dal costruttore”;
  • ribaltamento durante le operazioni di salita e discesa del mezzo dal veicolo di trasporto – misure di prevenzione: “seguire le modalità di carico indicate sul manuale del costruttore”.

 

Condividi: